Il lattice è stato il primo materiale innovativo, alternativo alle molle, per la realizzazione in serie di materassi per il riposo notturno. Ma non è già semplice definire il termine stesso di “lattice“, in quanto vi è una legislazione specifica che ha avuto il compito di definire esattamente cosa i produttori possano o meno intendere per lattice, sulle etichette dei materassi che vengono prodotti per la vendita. 

La prima grande distinzione da fare è tra lattice e schiuma di lattice. Nel primo caso, infatti, quale che sia la sua origine, si tratterà comunque di un materasso realizzato solamente con l’utilizzo di lattice. Nel caso si veda invece scritta la dicitura “schiuma di lattice”, potrebbe essere stata impiegata una miscela di lattice ed altri materiali, tra cui l’aria, che poi viene stabilizzato con un processo chiamato vulcanizzazione. 

Questa stessa normativa, datata 2001, definisce anche come può essere utilizzata sull’etichetta l’indicazione dell’origine del lattice vero e proprio. Infatti, il lattice può essere di due tipi: naturale, ovvero ricavato da una pianta simile a quella della gomma, chiamata hevea, o artificiale, ricavato per sintesi da composti chimici come lo stirene-butadiene. Nella prassi comune della produzione dei materassi in lattice, però, si tende a mescolare diverse parti di entrambi i tipi di lattice in modo da ottenere le caratteristiche e le specifiche desiderate per ogni tipo di materasso, ma può essere definito lattice ad origine naturale, un materasso la cui parte principale (detta anima del materasso) sia spessa almeno 10 cm e contenga almeno l’85 % di lattice di origine naturale. Altrimenti non è possibile utilizzare tale dicitura e, per quale che sia la percentuale di lattice naturale presente, il materasso sarà classificato come sintetico.

Ovviamente, per quanto si possa tendere a scegliere sempre i materiali il più naturale possibile, è possibile che il vostro corpo e la qualità del vostro riposo richiedano un materasso con una rigidità o una costituzione tale da essere ottenibile solamente utilizzando anche del lattice di origine sintetica. Per scoprire tutte le caratteristiche dei materassi in lattice e i consigli per scegliere al meglio il vostro nuovo materasso in lattice, potete fare riferimento all’articolo sui materassi in lattice.