Quante volte si misura la febbre ai bambini? Vuoi per un semplice scrupolo, vuoi per il fatto che sudano spesso perché sempre in movimento e nell’atto di giocare, misurare la febbre ai più piccoli è una consuetudine diventata ancora più frequente per l’emergenza Covid. Ma quale termometro usare? Il tradizionale da braccio o il modello frontale? Quest’ultimo sta riscuotendo un diffuso apprezzamento soprattutto dai bambini che trovano noioso dover attendere i tempi richiesti per la misurazione della febbre. Come è noto la febbre è molto frequente nei bimbi sia per gli sbalzi termici che per il contagio da parte di agenti batterici, pertanto richiede misurazioni costanti anche per via del sistema immunitario che si sta formando e non ha ancora le difese degli adulti.

Per tenerla costantemente sotto controllo il termometro tradizionale può rivelarsi inadeguato, molto meglio i modelli frontali che risultano decisamente più pratici e immediati, oltre a dare al bimbo un’impressione più ludica come se fosse un gioco. Spesso, infatti. I termometri frontali assumono forme e colorazioni che piacciono ai bimbi, che quindi si fanno misurare la febbre più volentieri. Ma quali caratteristiche deve avere un buon termometro frontale? Pochi, ma basilari i requisiti da tenere d’occhio per portarsi a casa un buon prodotto, efficiente e congeniale per il bambino. Proprio per la sua velocità e praticità d’uso che permette ai bambini di rimanere in piedi senza assumere posizioni scomode, il termometro frontale è diventato ultimamente popolare e gettonato, i modelli migliori si riconoscono per la rapidità dell’operazione e la mini-invasività dell’approccio con l’utente.

La velocità, quindi, è il primo indizio di qualità, più il termometro misura rapidamente la febbre e meno è invasivo senza costringere a stare fermi soprattutto i più piccoli. Per conoscere le tempistiche basterà dare un’occhiata alle indicazioni riportate sulla confezione. Un altro parametro che condiziona la qualità dell’apparecchio è la maneggevolezza, un buon termometro frontale dev’essere saldo e comodo nella tenuta durante la misurazione, in modo da funzionare prima e meglio. In questa ottica si suggerisce di evitare l’acquisto di modelli di grosse dimensioni o dagli angoli arrotondati che potrebbero far scivolare l’apparecchio dalle mani. Tutto sull’argomento lo potete trovare sul sito online specializzato www.miglioretermometro.it.